Antica Acquacoltura Molin di Bucchio

15134531_1310089025698565_1396146383543468101_n Il progetto Antica Acquacoltura Molin di Bucchio portato avanti dalla Cooperativa In Quiete si occupa del recupero di uno dei più antichi impianti di acquacoltura dedicati alla produzione produzione di specie d’acqua dolce autoctone ai fini di ripopolamento e alimentari.

Escursioni di Dicembre

 Roberto
Scopri tutti gli appuntamenti escursionistici per il mese di dicembre nel meraviglioso contesto delle Foreste Casentinesi. Un gioiello di bellezza e biodiversità nel cuore dell'Italia. Escursioni invernali per tutti i gusti adatte a tutti. Tante ciaspolate in caso di neve.    

Attiva la tua escursione in 72 Ore - Catalogo In Quiete

lowwww
Proponiamo una vasta gamma di escursioni personalizzate attivabili in 72h tra cui scegliere a seconda delle vostre esigenze nei luoghi più suggestivi del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e nei suoi angoli nascosti insieme alle nostre guide ambientali giovani e qualificate.
A piedi o con le ciaspole, in mountain bike o nei torrenti, lo spettacolo è garantito per famiglie, ospiti delle strutture ricettive, gruppi di amici o per esperti camminatori.
      Scopri di più

?php echo $value->post_title; ?>

Sara Baldini

Nata e cresciuta in questo territorio. Fin da piccola educata al rispetto per la natura e ad apprezzare la bellezza degli ambienti che l’uomo non è riuscito a stravolgere. Una passione tramandata geneticamente, intrinseca, che è difficile da cambiare o dimenticare. Laureata in Scienze forestali e ambientali e Guida Ambientale Escursionistica. Dopo la laurea e una bellissima bambina (anche lei appassionata di animali), per anni ha svolto piccoli lavori nel campo della fotointerpretazione e dell’accoglienza dei turisti. Volontaria senza una sede e un perché, si ritrova a pulire e togliere rifiuti in angoli sperduti dei nostri boschi. Ha partecipato anche ad altre forme di volontariato organizzato, tra cui Puliamo il mondo, Fiumi Puliti, bramito del cervo, catture di caprioli, e varie forme di censimento organizzate dall'Associazione Amici del Parco, di cui è stata Vicepresidente per quasi 2 anni. Ama il mare e il sole, ma anche stare sulla neve, meglio se con un paio di sci ai piedi... Appassionata di yoga, rimedi naturali, omeopatia e ogni genere di tecnica alternativa per la cura e il benessere della mente e del corpo. Attualmente è la Presidente della Cooperativa, svolge ruoli di progettazione, amministrazione e lavori in campo.

?php echo $value->post_title; ?>

Mattia Speranza

Una laurea in filosofia, un corso di giornalismo ambientale, un’esperienza di Servizio Civile al Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, dove aveva già partecipato al primo turno sperimentale di volontariato nel lontano maggio 2011 (dopo due esperienze simili in Abruzzo), e dove in questi anni ha continuato a collaborare per la comunicazione, il progetto di volontariato stesso e tante piccole diverse mansioni. Dalle Marche, Massignano (AP) di cui va fiero e nostalgico, passando per Firenze (con fuga Erasmus a Helsinki), è così finito in Casentino. Stakanovista del censimento dei cervi al bramito (non ne perde uno da quando in questo strano mondo si è affacciato), innamorato della montagna sin dalle prime escursioni sui Sibillini, ama nuotare nel “suo” Adriatico, viaggiare e ascoltare musica strana. Gioca a calcio con gli amatori della Lokomotiv, d’estate pedala su una Bianchi di seconda mano, e una volta l’anno se ne va in tenda a vedere l’arrivo di qualche tappone alpino del Giro d’Italia. Adora la storia e i valori della Resistenza. Adora anche i libri. E strimpella il violino. Per In Quiete è il referente del progetto di volontariato, la manodopera del progetto Wolfnet al fianco del CFS, e s’occupa più in generale di segreteria e progettazione.

?php echo $value->post_title; ?>

Andrea Gambassini

Sono Casentinese, nato e cresciuto libero. Libero di correre nell'erba alta. Libero di passare l'intera giovinezza a giocare tra i ruscelli e scoprire i boschi. Guida Ambientale Escursionistica dal 2010 ho maturato diverse esperienze nel trekking, nella gestione di gruppi e nella didattica ambientale, in particolar modo attraverso il coordinamento di campi estivi residenziali e gite scolastiche. Appassionato di pesca nei torrenti e di agricoltura, di fauna appenninica e fotografia naturalistica, amo profondamente questo territorio e credo fortemente nelle potenzialità uniche che lo contraddistinguono. Un'area protetta per me significa continuità della vita ma soprattutto l'evoluzione di una nuova coscienza comune: quella del rispetto per la natura.

Chi Siamo

Guide ambientali, educatori, comunicatori, dottori forestali: tanti diversi percorsi formativi per ciascuno di noi, coniugati in un’unica scommessa sulla professionalità, sulla passione, sull’amicizia.

Partners

Cerca nel sito

Socials